Casella di testo: HEBLA SAS
Casella di testo: Problemi con il vicinato?

Rilevato come  le persone diventino ogni giorno più intolleranti e che non tutti amino gli animali il toelettatore accorto non dovrebbe mai ficcarsi in situazioni che possano generare discussioni e controversie con i vicini, con gli amministratori di condominio o con i clienti.

Avendone la possibilità eviterà di aprire il proprio laboratorio in zone ad alta concentrazione abitativa e, se proprio non può farne a meno, cercherà di evitare al massimo i rumori che potrebbero essere considerati molesti o dei comportamenti incivili da parte dei frequentatori del suo esercizio.

La legislazione riguardante le soglie di impatto acustico (la maggior parte dei litigi scaturiscono da interpretazioni assai discordanti della normativa in vigore) è complessa e comunque il responso finale spetta alle Agenzie regionali protezione ambientale (ARPA) sparse sul territorio.  In linea di principio quando gli Enti preposti hanno rilasciato le opportune autorizzazioni il toelettatore dovrebbe sentirsi sollevato da ogni contestazione a meno che, successivamente all’apertura dell’attività, non abbia installato nuove apparecchiature ad alto impatto acustico stravolgendo di fatto le condizioni iniziali.

Per una maggiore conoscenza della materia si consiglia di visitare il sito dell’ISPRA (Istituto Superiore Protezione Ricerca Ambientale) o comunque di documentarsi presso l’ASL di competenza.